Open day alla Sial, un successo: la scuola italiana piace a tutti

Date:

Un successo l’open day di ieri alla Sial.school, con decine di genitori interessati alla scuola bilingue di Londra per i loro figli.

Open day alla Sial, un successo: la scuola italiana piace a tutti

Un successo l' Open day alla Sial.school di Londra.
Un successo l’ Open day alla Sial.school di Londra.

È stato un successo l’Open day alla Sial.school, la Scuola Italiana a Londra che ieri primo novembre ha aperto i battenti della sua sede di Holland Park per accogliere diverse decine di visitatori, tutti genitori non solo italiani interessati a conoscere la  struttura per gli studi dei propri figli.

Per chi invece avesse perso l’occasione di ieri, ci saranno comunque altri appuntamenti ed eventi culturali per conoscere la scuola e il suo collaudato metodo didattico bilingue.

In effetti, nella vasta scelta offerta dalla capitale, la Sial.school, la scuola bilingue italiano/inglese con sede in West London, a pochi passi da Holland Park, è assolutamente interessante.

Si tratta di una scuola primaria fondata nel 2010 con l’obiettivo di portare il meglio della scuola italiana a Londra. Insonma, è un esempio unico nel suo genere nel Regno Unito, l’unica scuola sul territorio britannico in cui tutte le materie sono insegnate in italiano e inglese, combinando i programmi didattici e le culture italiana e anglosassone.

“Come ogni autunno, anche quest’anno abbiamo aperto le porte della nostra scuola a tutte le famiglie interessate alla nostra offerta didattica bilingue. – spiega Ines Saltalamacchia, Preside della SIAL.school – Nella giornata di ieri abbiamo accolto più di 40 genitori, italiani e non solo, che hanno voluto vedere da vicino la nostra realtà. Si tratta di famiglie molto diverse tra loro, accomunate dal riconoscere e apprezzare i vantaggi di un’educazione bilingue e dal desiderio di mantenere e consolidare il patrimonio linguistico e culturale italiano, pur inserendo i bambini in un contesto scolastico perfettamente calato nella realtà inglese in cui crescono e vivono”.

La giornata a porte aperte ha visto protagonisti i bambini, perfetti padroni di casa, che hanno accolto i genitori in visita e li hanno accompagnati nelle aule e nei locali della scuola, conversando in italiano e in inglese a seconda dell’interlocutore e raccontando con entusiasmo la propria esperienza.

“Desideriamo che i nostri alunni arrivino alla fine della scuola non solo con una forte preparazione accademica, ma con una buona dose di fiducia nelle proprie competenze e capacità emotive e sociali, pronti a continuare il loro percorso educativo nel Regno Unito, in Italia o in scuole internazionali con risultati eccellenti. Vederli così a proprio agio nel raccontare la loro scuola ci ha emozionato – conclude la Preside – e siamo sicuri che siano riusciti a trasmettere con grande efficacia l’atmosfera che si respira ogni giorno nella nostra scuola bilingue”.

Per chi non fosse riuscito a partecipare all’Open Day, le occasioni per visitare la scuola non mancano. SIAL.school ospita infatti una serie di eventi culturali (qui il sito con le novità) durante l’anno scolastico. Si tratta di iniziative pensate e create per la comunità italiana e bilingue a Londra, insieme a una selezione di partner che condividono con la scuola la missione di promuovere la lingua e la cultura italiana nel Regno Unito

 

E se tanti italiani a Londra hanno sentito parlare della scuola, non tutti sanno che i bambini possono iniziare a frequentare la SIAL.school a partire dai 3 anni di età, usufruendo delle 15 e 30 gratuite finanziate dal governo: è infatti attiva anche la scuola dell’infanzia (nursery), che seguendo l’approccio Reggio Emilia all’educazione, valorizza l’individualità di ogni bambino.

“Come avviene l’apprendimento nella nostra nursery? – spiega la Preside – Ogni insegnante madrelingua ha un’aula assegnata e i bambini si spostano da un ambiente all’altro, imparando a riconoscere che in una determinata aula si parla solo italiano e nell’altra solo inglese. La separazione fisica degli spazi assegnati a una specifica lingua aiuta e accelera lo sviluppo del vocabolario bilingue.”

I bambini che in qualsiasi momento del loro percorso accademico iniziano a frequentare la scuola conoscendo una sola delle lingue parlate a scuola ricevono un supporto dedicato, individuale o in piccoli gruppi, da parte degli assistenti agli insegnanti specializzati nell’insegnamento di inglese e italiano come seconda lingua.

Per chi non fosse riuscito a partecipare all’Open Day, le occasioni per visitare la scuola non mancano. SIAL.school ospita infatti una serie di eventi culturali (qui il sito con le novità) durante l’anno scolastico. Si tratta di iniziative pensate e create per la comunità italiana e bilingue a Londra, insieme a una selezione di partner che condividono con la scuola la missione di promuovere la lingua e la cultura italiana nel Regno Unito.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi il post:

spot_imgspot_img

In questa sezione

Articoli correlati
Related

Serate a base di networking e celluloide con l’evento 3,2,1…Action!

  L'Istituto Italiano di Cultura si prepara a ospitare un...

Concorso “Global Uncertainty: the power of dialogue” – Scadenza 19 luglio

C’è tempo fino alla mezzanotte di venerdì 19 luglio...

Londra mia ma quanto mi costi? Fenomenologia di una migrante

È un mercoledì qualsiasi a Londra, di un giugno...

Con Funeral party il Teatro in italiano da sold out a Liverpool

Saggio di fine anno per gli allievi del corso...