BUM BUM BUM: presentata alla Estorick Collection of Modern Italian Art l’opera prima di Luisella Mazza

Date:

Tra le foto in bianco e nero della mostra di Lisetta Carmi alla Estorick Collection of Italian Modern Art, di Londra, venerdì scorso la giovane scrittrice italiana Luisella Mazza, in conversazione con Marco Mancassola, ha presentato il suo primo libro, Bum Bum Bum.

Un progetto editoriale nato tre anni fa durante il corso di scrittura creativa organizzato dallo stesso Marco Mancassola (Londra scrive) che  per primo ha creduto nelle potenzialità della storia della sua allieva e che ne ha curato l’editing.

La giovane scrittrice ha ricordato aneddoti sul percorso creativo fino all’incontro con la Fazi Editore che ha pubblicato Bum Bum Bum nella collana libri comici Le Meraviglie.

Il firmacopie dopo la presentazione del libro Bum Bum Bum di Luisella Mazza alla Estorick Collection of Italian Modern Art di Londra il 29 settembre 2023 (ph. LN24 / R. Leotti).
Il firmacopie dopo la presentazione del libro Bum Bum Bum di Luisella Mazza alla Estorick Collection of Italian Modern Art di Londra il 29 settembre 2023 (ph. LN24 / R. Leotti).

Come confessa candidamente Luisella Mazza, quello che forse l’ha preoccupata nello scrivere è stato proprio che il libro risultasse divertente, visto e considerando la situazione drammatica in cui versava il protagonista.

Lui si chiama Oscar, un insegnante di tango argentino che viene lasciato dalla fidanzata con cui gestisce una scuola di ballo, ritrovandosi così in mezzo a una strada: senza lavoro e senza casa.

Se questo già non bastasse, ci si mette pure il cuore a fare le bizze, prima battendogli all’orecchio con un rumore sempre più forte e poi comunicando con musica pop italiana e poesie medievali.

Oscar è anche straniero quindi non ha tutta questa dimestichezza con la lingua del Bel Paese, cosa vorrà mai dirgli il suo cuore?

Una situazione paradossale e tragicomica che stravolge questo fuori sede anche nella vita, ma sarà proprio questo suo cuore matto (giusto per citare un titolo delle tante canzoni nel libro) il più grande alleato per la sua rinascita.

Nel corso della presentazione non sono mancate la lettura di alcuni passaggi del libro, cominciando proprio dalla prima pagina letta dalla presentatrice Ornella Tarantola ad inizio serata.

A concludere l’incontro la sessione di Q&A  con domande che hanno spaziato dalla scelta del titolo alla routine di scrittura di Luisella Mazza.

in quest’ambito l’autrice confida che le parti più  divertenti del libro sono state quelle scritte di getto, senza seguire uno schema.

Altra curiosità, la Mazza legge tutto quello che scrive ad alta voce, con buona pace dei suoi vicini di casa che a suo dire sono ormai avvezzi a questa sua abitudine.

Questa settimana le presentazioni si sposteranno in Italia, tra le tappe ricordiamo Torino il 5 ottobre al Circolo dei lettori (ingresso libero fino ad esaurimento posti).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi il post:

spot_imgspot_img

In questa sezione

Articoli correlati
Related

Serate a base di networking e celluloide con l’evento 3,2,1…Action!

  L'Istituto Italiano di Cultura si prepara a ospitare un...

Concorso “Global Uncertainty: the power of dialogue” – Scadenza 19 luglio

C’è tempo fino alla mezzanotte di venerdì 19 luglio...

Londra mia ma quanto mi costi? Fenomenologia di una migrante

È un mercoledì qualsiasi a Londra, di un giugno...

Con Funeral party il Teatro in italiano da sold out a Liverpool

Saggio di fine anno per gli allievi del corso...