Lotta alla violenza domestica: Il Consolato Generale D’Italia a Londra lancia una campagna di supporto

Date:

Il Consolato Generale d’Italia a Londra lancia un’azione contro la violenza domestica: sul loro sito si trovano i contatti  essenziali per le vittime nel Regno Unito.

Se sei vittima usa il “SIGNAL FOR HELP” della Fondazione Canadian Women: alza la mano con il pollice piegato, chiama il 999 in caso di pericolo e, se non puoi parlare, digita 55 per raggiungere la polizia.

Sul suo sito ufficiale infatti, il Consolato ha inserito una sezione dedicata ai contatti utili per chi è vittima di violenza domestica nel Regno Unito

Gli episodi di violenza contro le donne avvengono principalmente, anche se non solo, nella sfera domestica. Nella maggior parte dei casi infatti si tratta di parenti, partner o ex partner della vittima a commetterli. Tali violenze spesso finiscono per diventare omicidi, o come vengono definiti, femminicidi.

E proprio in un periodo segnato da tragiche storie di femminicidio in Europa, il Consolato Generale d’Italia a Londra si impegna a fare la differenza, lanciando una nuova iniziativa attraverso mette a disposizione dei cittadini italiani nel Regno Unito un’importante risorsa contro la violenza domestica.

Sul suo sito ufficiale infatti, il Consolato ha inserito una sezione dedicata ai contatti utili per chi è vittima di violenza domestica nel Regno Unito. Un gesto semplice ma che potrebbe fare la differenza nella vita di molte persone.

Signal for Help - contro la violenza domestica Consolato Generale d'Italia a Londra
Signal for Help – contro la violenza domestica Consolato Generale d’Italia a Londra

Il Signal For Help consiste nel tenere la mano in alto con il pollice piegato sul palmo, intrappolando simbolicamente il pollice tra le dita piegate

Una delle innovazioni più significative è l’introduzione del “SIGNAL FOR HELP”, un segnale visivo ideato dalla Fondazione Canadian Women per aiutare chi è vittima di violenza di genere. Questo segnale consiste nel tenere la mano in alto con il pollice piegato sul palmo, intrappolando simbolicamente il pollice tra le dita piegate.

Ma cosa fare se si intercetta questo segnale di aiuto? Il Consolato consiglia di contattare la persona in modo sicuro, mostrare solidarietà e ascoltare attentamente di cosa ha bisogno. In caso di pericolo immediato, è fondamentale chiamare il numero di emergenza 999. Se non è possibile parlare e si chiama da un cellulare, è possibile digitare 55 per collegarsi direttamente alla polizia.

Quest’iniziativa non solo fornisce un aiuto concreto alle vittime di violenza domestica, ma sottolinea anche l’importanza della solidarietà e del supporto dell’intera comunità. In un momento in cui la violenza di genere continua a rappresentare una sfida significativa, è fondamentale che le istituzioni e i cittadini lavorino insieme per contrastarla.

Diffondiamole dunque queste informazioni, perché ogni gesto di solidarietà conta e può fare la differenza nella vita di chi è vittima di abusi.

Silvia Pellegrino
Silvia Pellegrino
Silvia è una scrittrice italiana, nata e cresciuta a Roma, e attualmente residente a Londra. Si è appassionata alla scrittura fin da quando era bambina, e ha iniziato a comporre poesie all'età di dieci anni. Cresciuta in una famiglia matriarcale, ha sviluppato un interesse per l'universo femminile, che ha ispirato il suo libro di racconti 'The Spoons'Tales'. Quest'ultimo, ancora in lavorazione, racconta le donne, indagando diversi temi: dalla sessualità al rapporto con il proprio corpo; dall'amore alla morte. Appassionata sia di letteratura che di cinema, ha scritto la sceneggiatura del cortometraggio di video-poesia 'The Molluscs Revenge', diretto e prodotto dalla società di produzione video @studio_capta, nel 2020. Silvia ha individuato nella videoarte e nella videopoesia il perfetto contenitore di contenuti dove far incontrare linguaggi diversi, percepiti come strumento di analisi interpretativa in grado di reificare le diverse sensibilità artistiche, trasformandole in immagini poetiche. Ha collaborato inoltre con il quotidiano nazionale online @larepubblica e la rivista @sentieriselvaggi scrivendo diversi articoli e recensioni cinematografiche dal 2012 al 2016. Nel 2020 il suo racconto “Una lupa mannara italiana a Londra” è stato uno dei vincitori del concorso di scrittura @IRSE RaccontaEstero.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi il post:

spot_imgspot_img

In questa sezione

Articoli correlati
Related

Serate a base di networking e celluloide con l’evento 3,2,1…Action!

  L'Istituto Italiano di Cultura si prepara a ospitare un...

Concorso “Global Uncertainty: the power of dialogue” – Scadenza 19 luglio

C’è tempo fino alla mezzanotte di venerdì 19 luglio...

Londra mia ma quanto mi costi? Fenomenologia di una migrante

È un mercoledì qualsiasi a Londra, di un giugno...

La musica italiana di oggi e di ieri attraverso la voce di Elisa Cipro

Cosa ci fa la fusion tra Rita Hayworth e...