“Sylvia and Silvio”: ritorna la mostra organizzata all’ex Casa del Fascio di Westminster

Date:

Alfio Bernabei e Anpi London insieme per “Sylvia and Silvio”: ritorna la mostra organizzata all’ex Casa del Fascio di Westminster.

“Sylvia and Silvio”: ritorna la mostra organizzata all’ex Casa del Fascio di Westminster

“Sylvia and Silvio”: ritorna la mostra organizzata all’ex Casa del Fascio di Westminster, alla Charing Cross Library. L’evento dedicato a Sylvia Pankhurst e Silvio Corio è organizzato da Anpi-London. Aperta al pubblico fino al 28 aprile, la mostra è curata dallo storico e scrittore Alfio Bernabei.

Dopo una tournée a Manchester, Birmingham e Dundee, i nove pannelli che ricordano la coppia di ribelli antifascisti verranno rimontati vicino a Trafalgar Square.

Il palazzo della library fu la sede del Partito Fascista Italiano dal 1936 fino al 1940. Le storie e le memorie della leader delle suffragette inglesi Sylvia e del suo compagno italiano Silvio continueranno a vivere presso la biblioteca pubblica di Londra, sulla balaustra dove un tempo erano incise le parole “credere, obbedire, combattere”.

I due, durante la seconda guerra mondiale, vennero schedati dalla polizia politica fascista, l’Ovra. La Pankhurst è famosissima tutt’oggi, e non è un caso che la coppia sia finita nell’ultimo libro di Bernabei, presentato recentemente all’Iic di Londra.

Il romanzo “L’estate prima di domani” (Castelvecchi), ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale a Londra, vede la comparsa dei due ribelli realmente esistiti. 

La stessa nipote di Sylvia, Helena Pankhurst ha presenziato ad eventi dedicati alla suffragetta inglese. La coppia fu tra i primi a mettere in guardia dal fascismo; finirono nel mirino di Mussolini per via delle loro feroci critiche antifasciste e anticolonialiste. Si schierarono contro l’invasione italiana dell’Etiopia e a favore dei diritti umani, arrivando ad incontrare Gramsci a Torino nel 1919. 

L’evento è un eccellente e approfondito sguardo sul fascismo italiano in Inghilterra durante la Seconda Guerra Mondiale e la relativa lotta a esso. Inoltre, la mostra e l’ingresso sono liberi e gratuiti al pubblico.

Simone Platania
Simone Platania
Studente in "Lingue, Culture, Letterature e Traduzione" presso La Sapienza di Roma. Co-autore del libro "Inferno a Kabul". Traduttore e scrittore freelance.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi il post:

spot_imgspot_img

In questa sezione

Articoli correlati
Related

Perché fidarsi dei comici? Chiedete a Stefania Licari

Il primo aprile (non un giorno qualunque) del 2014...

Fringe Festival dipinto di blu: gli artisti italiani arrivano a Edimburgo!

Nel 1947, durante il periodo postbellico in cui si...

Mattia Sedda – Un comico mannaro italiano a Londra

Nome di battesimo: Mattia Sedda. Nome d’arte: Mattia Sedda. Mattia, comico...

L’opera prima di Luisella Mazza si aggiudica il Premio Troisi 2024 

A meno di un anno dalla presentazione londinese del...