Il marchio Made in Italy in una talk presso l’Istituto Italiano di Cultura

Data:

Innovazione, stile, estetica, moda: il marchio Made in Italy in una talk il 13 dicembre all’Istituto Italiano di Cultura di Londra.

Made in Italy Today: la talk presso l’Istituto Italiano di Cultura a Londra

Innovazione, stile, estetica, moda. Aziende familiari e tradizioni, modelli innovativi e tecnologia. Scienza, cultura, arte ed eccellenza manifatturiera. Questo è il Made in Italy. Sinonimo di alta qualità in più settori. Da quello automobilistico a quello agroalimentare, dal turismo all’arredamento e design. Un brand che è modello di ispirazione e concorrenza a livello globale. Eventi letterari e teatrali, festival della cucina, cinema e molto altro hanno riempito il calendario in Uk, a riprova di come il Made in Italy sia onnipresente nella vita quotidiana di tutto il mondo, Regno Unito incluso. E proprio il marchio Made in Italy, in una talk presso l’Istituto Italiano di Cultura a Londra, sarà l’argomento cardine di discussione nel corso della serata del 13 dicembre

Infatti martedì prossimo, alla sede Iic di Belgrave Square, prenderà vita un dibattito dal nome Made in Italy Today. Curata e moderata da Daniel Gava, la conversazione si propone di analizzare lo stato attuale del marchio italiano. Con la partecipazione di due ospiti d’eccezione come Bethan Laura Wood e Francesco Balli, si tenterà di rispondere a domande riguardo il Made in Italy e sulla sua percezione odierna; se è un valore aggiunto per le imprese e come è stata caratterizzata la sua evoluzione nel corso del tempo. 

L’evento, atteso per le 6.30 pm, è prenotabile qui.

Made in Italy Today: gli ospiti della talk

Il marchio Made in Italy in una talk presso l’Istituto Italiano di Cultura non verrà solo analizzato dal punto di vista della percezione ma anche della reputazione. Sovente più forte di crisi economiche e instabilità internazionali, la qualità italiana ha resistito alla concorrenza di mercati in forte sviluppo. Mercati dai prodotti più economici e di minor qualità ma, che molto spesso, rappresentano anche i principali acquirenti del Made in Italy. Tutto questo e molto di più verrà discusso dagli ospiti della serata di martedì 13 dicembre.

Bethan Laura Wood è un’acclamata designer britannica. Dal 2011 collabora con la Nilufar Gallery per esporre le sue opere, pezzi unici in edizione limitata. Nel corso degli anni ha ricevuto numerose commissioni e realizzato diverse collaborazioni con svariati partner internazionali. I suoi lavori sono stati esposti al Victoria and Albert Museum, Swiss Institute New York, Daelim Museum (Seoul) e in molte altre location d’eccezione. In Uk ha anche esposto all’ICA London e il Design Museum London.

Francesco Balli, italianissimo, è responsabile di Ferrari North Europe. Ricopre la carica presso la filiale britannica di Ferrari SpA dal 2014. Il rapporto di Balli col Cavallino affonda le sue radici negli inizi degli anni 2000. Ricoperti diversi ruoli, fino a diventare Regional Manager, si trasferisce a Parigi nel 2008. Dopo aver gestito la regione Ferrari South West Europe, è passato a dirigere uno dei mercati più importanti della casa di Maranello: quello britannico.

Daniel Gava ha ricoperto ruoli chiave nei dipartimenti di marketing di noti produttori di mobili di fascia alta. Ma non solo marketing: pr, vendite e consigli di amministrazione nella carriera di Gava. Ha vissuto e lavorato in Italia, Spagna, Usa e dal 2011 è stabile a Londra. Gava è Design Patron del Design Museum, membro affiliato del Royal Institute of British Architects e ambasciatore della London School of Architecture. Inoltre è stato nominato testimonial dell’Italian Design Day 2022 dal Consolato Italiano di Manchester.

Simone Platania
Simone Platania
Studente in "Lingue, Culture, Letterature e Traduzione" presso La Sapienza di Roma. Co-autore del libro "Inferno a Kabul". Traduttore e scrittore freelance.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Iscriviti

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

Leonardo’s Vineyard e Casa Atellani da scoprire con la talk di Annalisa Conway alla British Society

La British Italian Society presenta Leonardo’s Vineyard e Casa...

Icciuk e London Trade Art insieme: una talk sul futuro del collezionismo d’arte

A Londra si parla di arte, business e fractional...

L’Iic di Londra celebra la prima traduzione inglese de La rabbia di Pasolini

Il 16 gennaio l’Iic di Londra celebra la prima...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: