Downing Street, i primi risultati dell’investigazione di Sue Gray

Data:

Dodici assembramenti a Downing Street nel corso della pandemia, in cui Sue Gray riporta “un serio fallimento nell’osservare standard appropriati” e mancanza di leadership al governo.

I primi risultati delle investigazioni sul party gate a Downing Street, che da una festa per lo staff in primavera si è trasformata in ripetuti assembramenti nel corso del 2020 e del 2021, sono stati resi pubblici.

Nonostante lo scopo del report del membro dei servizi pubblici Sue Gray sia limitato dall’indagine aperta simultaneamente dalla Metropolitan Police, la carriera di Boris Johnson e persino la sorte del suo partito potrebbe dipendere proprio da questi primi risultati.

Lui stesso aveva invitato ad avere pazienza e ad attendere l’esito dell’investigazione prima di giudicare. Ora quel momento è giunto, e per molti PMs, Conservatori o Labour, è il momento di schierarsi, e di farlo pubblicamente.

Il verdetto di Sue Gray: “difficile da giustificare

Dodici pagine, di cui tre bianche che saranno aggiornate oggi pomeriggio, costituiscono il report di Sue Gray. Dodici sono anche gli assembramenti a Downing Street e Whitehall di cui si hanno tracce, dalla fotografia del The Guardian con vino e formaggio, agli inviti via email per lo staff dell’esecutivo inglese.

Un comportamento “difficile da giustificare“, secondo Sue Gray, dal momento che tutti i cittadini erano chiusi in casa secondo le regole di contenimento. L’analisi dei fatti, nella sezione ‘general findings‘, accusa Downing Street di negligenza, mancanza di giudizio e fallimento nella leadership:

In certi momenti sembra che ci sia stata troppo poca accortezza, rispetto a cosa stava succedendo nel paese, nel considerare l’appropriatezza di alcuni assembramenti, il rischio che costituivano per la salute pubblica e come sarebbero apparsi ai cittadini. Ci sono stati fallimenti nella leadership e nel giudizio di più membri del Gabinetto e di Downing Street. Alcuni eventi non avrebbero dovuto avere luogo. Altri non avrebbero dovuto avere luogo nel modo in cui si sono svolti. L’eccessivo consumo di alcol non è appropriato in un contesto lavorativo in nessun caso. Bisogna prendere dei provvedimenti affinché sia certo che ogni dipartimento del governo abbia delle linee guida chiare e robuste al riguardo

Un’analisi asciutta, quella che i parlamentari e i cittadini inglesi si aspettavano da un membro senior dei servizi pubblici. Poi il primo verdetto, e l’invito ad agire:

Alcuni di questi assembramenti non sarebbero dovuti essere permessi, né avrebbero dovuto aver luogo nel modo in cui sono stati condotti. C’è molto da imparare da questi eventi, e bisogna farlo immediatamente al governo. Non c’è bisogno di aspettare che la polizia concluda la sua investigazione per questo“.

Oggi pomeriggio Boris Johnson parlerà ai suoi colleghi. La riunione con i parlamentari conservatori è prevista alle 18.30 UK, ma prima potrebbe rivolgersi alla nazione e all’opposizione per commentare questi primi risultati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

Le Altered Vision di Paolo Pedroni in mostra a Londra

Arte visionaria in mostra alla DCG di Connaught Street...

Festa della Liberazione, celebrazioni a Londra e Manchester

Appuntamento anche in Inghilterra per la prossima Festa della...

Elezioni del sindaco di Londra 2024, al via la corsa per Sadiq Khan e Susan Hall

Più di cinque milioni di cittadini sono chiamati alle...

Tribunale unificato dei brevetti, in un convegno focus sui primi passi

Incontro a Roma il 15 aprile promosso dal deputato...