Moretti Fine Art inaugura una nuova galleria a Londra

Data:

Fabrizio Moretti e la Moretti Fine Art sono pronti a inaugurare una nuova sede a Londra in Duke Street il primo luglio.

Fabrizio Moretti e Moretti Fine Art, la nuova galleria di Londra

Aprirà con una mostra dedicata a pittura e scultura italiana dal XIV al XVII secolo la Moretti Fine Arts, la nuova galleria di dipinti e sculture Old Master del gallerista fiorentino Fabrizio Moretti che apre i battenti il prossimo 1 luglio a Londra, e precisamente ai numeri 12 e 13 di Duke Street.

La mostra inaugurale rispecchia la specializzazione nella pittura e scultura italiana dal XIV al XVII secolo per la quale la galleria è famosa in tutto il mondo. Presenti all’inaugurazione dunque opere di Sano Di Pietro, Giovanni Baronzio, Nicolo dell’Abate e Canaletto.

La nuova galleria si sviluppa tra due edifici storici, dimore un tempo di mercanti d’arte. La ristrutturazione dei due edifici è durata tre anni e prevede 800 metri quadri di spazio espositivo e uffici.

Gli interni eleganti e contemporanei, studiati appositamente per la galleria d’arte e sviluppati insieme al resto del progetto dallo studio di architettura e interior design Tomèf di Londra attendono curatori, collezionisti e direttori di musei internazionali.

“Questa galleria è esattamente come la volevo io – ha dichiarato Moretti – per quasi tre anni ho seguito tutti gli aspetti dal progetto iniziale ai piccoli dettagli, tutto sempre avendo in mente di valorizzare le opere. Non volevo semplicemente un luogo bello ed elegante”.

Moretti Fine Art: progetti, arte e il rapporto con Londra

La Galleria Moretti è stata fondata nel 1999 da Fabrizio Moretti nel cuore di Firenze, tra Palazzo Strozzi e Santa Maria Novella e si è subito distinta per la specializzazione in dipinti antichi italiani. Il rapporto che lega Fabrizio Moretti e la sua galleria con Londra risale già a molti anni fa. Infatti Moretti Fine Art apre a Londra agli inizi degli anni duemila e diventa presto un punto di riferimento per i collezionisti. Come da lui stesso dichiarato:

“Il rapporto è ottimo, dal 2004 abbiamo sempre avuto una sede a Londra. Londra è e sarà sempre la capitale del mercato dell’arte europea, dove confluiscono tutti i maggiori players del settore dell’arte.”

Al momento non sono previste aperture in altre sedi e città europee e l’attenzione e il focus rimangono sulla nuova sede di Londra e la già esistente sede di Montecarlo mantenendo però un occhio attento alle evoluzioni contemporanee. Infatti, Moretti Fine Art aprirà anche come galleria virtuale nel Metaverso nel prossimo futuro grazie a una partnership con Virtual Pangea, società blockchain che sta sviluppando un ecosistema metaverso multistrato. Entrando in questo mondo digitale, i clienti di Moretti Fine Art avranno l’opportunità di sperimentare un nuovo tipo di mostra, interagire in spazi virtuali e infine acquistare NFT delle opere di Moretti Fine Art.

Fabrizio Moretti, l’uomo dietro la galleria

Fabrizio Moretti, classe ‘76, è un noto e stimato antiquario. Oltre alle gallerie di Firenze e Londra, nel 2017 Moretti ha aperto uno spazio espositivo al Park Palace nel Principato di Monaco.

Moretti ha fatto parte del Comitato Esecutivo di TEFAF e Frieze Masters. Dal 2014 è Segretario Generale della Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze. Nel 2019 Moretti è stato nominato membro del Comitato Scientifico delle Gallerie degli Uffizi di Firenze e il Nouveau Musée di Monaco gli ha dedicato una mostra intitolata Step by step. Moretti ha donato diverse opere a musei internazionali come la Galleria dell’Accademia di Firenze, il Metropolitan Museum di New York e il Los Angeles County Museum.

Un progetto che sta particolarmente a cuore a Moretti è la Fondazione Fabrizio Moretti, ente di beneficenza dedicato al sostegno delle persone disabili. Il primo progetto, ormai nelle sue fasi finali, è la costruzione di un centro dedicato ai bambini e agli effetti dell’ippoterapia nella sua città natale, Prato, in Italia.

Simone Platania
Simone Platania
Studente in "Lingue, Culture, Letterature e Traduzione" presso La Sapienza di Roma. Co-autore del libro "Inferno a Kabul". Traduttore e scrittore freelance.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Iscriviti

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

Il libro Nudity and Folly in Italian Literature presentato all’Iic

Il libro Nudity and Folly in Italian Literature from...

Marcello Italian Film Festival, al via a Birmingham l’edizione 2022

Al via la tre giorni del Marcello Italian Film...

Comites di Manchester, staffetta Bertali-Cassandra alla presidenza

Cambio alla guida del Comites di Manchester: Cassandra eletto...

Con Happy as Lazzaro, a Quorn è Italian Movie Night

Serata all'insegna del cinema italiano il 30 settembre 2022...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: