La petizione per permettere il voto da remoto degli italiani nel Regno Unito e in Svizzera

Date:

La decisione del Primo Ministro Rishi Sunak di indire elezioni anticipate nel Regno Unito, fissate per il 4 luglio anziché in autunno, ha suscitato interrogativi e speculazioni sulle sue motivazioni. Questo annuncio avviene in concomitanza con un’altra importante iniziativa: il lancio di una petizione diretta al governo italiano, in particolare al Ministro dell’Interno Matteo Piantedosi e al Ministro degli Esteri Antonio Tajani, per estendere il diritto al voto da remoto agli italiani residenti nel Regno Unito e in Svizzera.

Petizione volta a garantire un’esercizio equo e trasparente del diritto di voto per tutti gli italiani all’estero

Questa petizione, promossa in risposta all’appello della Prof.ssa Giulia Gentile della University of Essex e alla campagna di sensibilizzazione di The Good Lobby, ha raccolto oltre 4.755 firme fino ad ora.

Sostenuta da accademici e personalità italiane all’estero, la petizione chiede al governo italiano di superare la rigidità normativa attuale (si tratta di una legge vecchia di 30 anni) e di garantire un’esercizio equo e trasparente del diritto di voto per tutti gli italiani all’estero.

Petizione diritto di voto da remoto per i cittadini italiani in UK e Svizzera
Petizione diritto di voto da remoto per i cittadini italiani in UK e Svizzera (ph. www.thegoodlobby.it)

Un appello per una maggiore inclusione democratica degli italiani residenti all’estero

Mentre nel Regno Unito dunque i cittadini si preparano alle elezioni anticipate, con l’incertezza sul futuro politico del paese che si aggiunge a una serie di sfide economiche e sociali, in Italia c’è un appello per una maggiore inclusione democratica degli italiani residenti all’estero.

Entrambi questi eventi riflettono l’importanza della partecipazione civica e del dibattito politico in un momento cruciale per la democrazia nel mondo.

QUI per firmare la petizione.

 

Silvia Pellegrino
Silvia Pellegrino
Silvia è una scrittrice italiana, nata e cresciuta a Roma, e attualmente residente a Londra. Si è appassionata alla scrittura fin da quando era bambina, e ha iniziato a comporre poesie all'età di dieci anni. Cresciuta in una famiglia matriarcale, ha sviluppato un interesse per l'universo femminile, che ha ispirato il suo libro di racconti 'The Spoons'Tales'. Quest'ultimo, ancora in lavorazione, racconta le donne, indagando diversi temi: dalla sessualità al rapporto con il proprio corpo; dall'amore alla morte. Appassionata sia di letteratura che di cinema, ha scritto la sceneggiatura del cortometraggio di video-poesia 'The Molluscs Revenge', diretto e prodotto dalla società di produzione video @studio_capta, nel 2020. Silvia ha individuato nella videoarte e nella videopoesia il perfetto contenitore di contenuti dove far incontrare linguaggi diversi, percepiti come strumento di analisi interpretativa in grado di reificare le diverse sensibilità artistiche, trasformandole in immagini poetiche. Ha collaborato inoltre con il quotidiano nazionale online @larepubblica e la rivista @sentieriselvaggi scrivendo diversi articoli e recensioni cinematografiche dal 2012 al 2016. Nel 2020 il suo racconto “Una lupa mannara italiana a Londra” è stato uno dei vincitori del concorso di scrittura @IRSE RaccontaEstero.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi il post:

spot_imgspot_img

In questa sezione

Articoli correlati
Related

Parlamento europeo, ci sono le alternative alla “maggioranza Ursula”

Ecco l'analisi della situazione al Parlamento europeo dopo le...

3,2,1 Action! – Il “dietro le quinte” del cinema sotto le luci della ribalta

Quando pensiamo al Cinema ci vengono in mente i...

Scopri l’universo ribelle di THE ROOM con Patrizia Paolini!

Avete mai sentito parlare di ''Post-variety & Cabaret''? Sì?...