Italy Made Me: scienza e società fanno da sfondo alla cerimonia di premiazione

Date:

Italy Made Me: scienza e società fanno da sfondo alla cerimonia di premiazione dei ricercatori italiani in Uk.

All’Iic di Londra Italy Made Me: scienza e società fanno da sfondo alla cerimonia di premiazione dei ricercatori italiani

Non solo arte e cultura rappresentano l’eccellenza italiana nel mondo. Anche le scienze, infrastrutture e programmi, le tecnologie e molto altro fungono da modello ed esempio a livello globale. Specie negli ultimi anni, caratterizzati da pandemie, crisi globali e guerre alle porte d’Europa. Anni difficili ma anche di grandi opportunità e investimenti senza precedenti nel progresso tecnologico e scientifico Made in Italy

Questi temi verranno esplorati, attraverso l’aiuto di relatori d’eccezione, all’Istituto Italiano di Cultura di Londra il 12 dicembre, dalle ore 14.00 fino ale 21.00. Italy Made Me e Il Circolo Science Award: scienza e società fanno da sfondo alla cerimonia di premiazione dei ricercatori italiani che hanno partecipato ai due programmi di ricerca. 

I premi sono assegnati a ricercatori italiani nel Regno Unito e celebreranno le innovazioni condotte in ambito tecnologico e sociale. 

Gli Italy Made Me Awards infatti pongono il focus in ciascuno dei tre settori del Consiglio Europeo della Ricerca (Cer):

  • Scienze della Vita 
  • Scienze fisiche e ingegneristiche
  • scienze sociali e umanistiche

Dopo un welcoming da parte di Katia Pizzi, (Iic), Roberto Buizza (Ambit) e Carla Molteni (Aisuk), i temi verranno affrontati da numerosi ospiti, tra cui: Cristina Messa (Univ. Milano Bicocca); Piero Baglioni (Univ. Firenze); Andrea Ferrari (Univ. Cambridge). Precedono il tea break gli interventi di Simonetta Agnello-Hornby, Pietro Lio’ e Gianpaolo Balsamo. Il programma è consultabile qui nel dettaglio.

Gli argomenti spazieranno dalla scienza alla società, dalle emissioni di co2 e gli accordi di Parigi alle aspettative e possibili impieghi dell’IA nel campo medico.

L’evento, co-organizzato da Aisuk, Ambit e Iic Londra, vedrà la presenza dell’Ambasciatore Italiano Inigo Lambertini. I biglietti sono disponibili qui.

Simone Platania
Simone Platania
Studente in "Lingue, Culture, Letterature e Traduzione" presso La Sapienza di Roma. Co-autore del libro "Inferno a Kabul". Traduttore e scrittore freelance.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi il post:

spot_imgspot_img

In questa sezione

Articoli correlati
Related

Vi presento Roberto Costa (come non lo avete mai visto)

Recentemente ho avuto il piacere d’intervistare Giorgio Poggio, Managing...

La storia di Camillo Bistrò – la leggi e ti arriva un regalo

Raccontavo giorni fa in questo articolo di quanto gli...

Con la musica nel sangue – Le musiciste Asia Bonuccelli e Beatrice Limonti si raccontano

Con la musica nel sangue. Così vivono, lavorano ed...

La musica Italiana va in Giordania – parte seconda

Recentemente, la band Italian Radio Society è stata invitata...