Mondiali in Qatar, giorno 20: l’Argentina è la prima finalista

Data:

Mondiali in Qatar, giorno 20: grazie ad un rigore di Messi e a una doppietta di Alvarez, l’Argentina batte 3-0 la Croazia e vola in finale.

Mondiali in Qatar: l’Argentina ne fa tre alla Croazia e diventa la prima finalista

Ci siamo. Dopo quasi un mese di competizione, è tempo del rush finale dei Mondiali in Qatar. Tra partite emozionanti, polemiche dentro e fuori dal campo, sorprese e delusioni, la ventiduesima edizione della coppa del mondo ha sicuramente fatto parlare di sé. E si può tranquillamente dire che, nonostante la mancata partecipazione della nazionale italiana, anche il pubblico del bel paese ha goduto dello spettacolo qatariota.

Ma ora tutto è giunto al termine. Oggi, nel giorno 20 dei Mondiali in Qatar, si gioca la prima delle due semifinali di quest’edizione: Argentina-Croazia. La Selecciòn arriva al grande appuntamento con la forza di una squadra che ha saputo migliorare di partita in partita. Dopo la clamorosa sconfitta nel match d’esordio con l’Arabia Saudita, infatti, i sudamericani hanno inanellato un’incredibile serie di successi culminata con la sudatissima vittoria ai rigori contro l’Olanda nello scorso turno. I vicecampioni del mondo della Croazia, invece, arrivano alla semifinale consci di aver messo a tacere tutti i diffidenti che non credevano nella capacità degli slavi di ripetere quanto di eccezionale fatto in Russia quattro anni fa. E consci soprattutto di aver fatto fuori ai quarti la grande favorita al titolo, il Brasile.

Ma parliamo della partita, col fischio d’inizio fissato alle 20:00 italiane. In avvio i ritmi si rivelano piuttosto blandi. Solo Fernandez, infatti, scalda le mani al portierone croato Livakovic. Ma al 32′ un guizzo di Alvarez sorprende un disattento Lovren. E lo stesso Livakovic non può che stendere l’attaccante del Manchester City. Per l’italiano Orsato è calcio di rigore. E dal dischetto Messi non sbaglia. Poi al 38′ un inarrestabile Alvarez travolge tutto e tutti, vincendo un paio di rimpalli, e freddando il portiere in uscita. Dopodiché Mac Allister sfiora il tris argentino con un colpo di testa. Ma stavolta Livakovic è attentissimo.

Nella ripresa l’estremo difensore della Dinamo Zagabria si ripete sul sinistro ravvicinato di Messi. Ma al 69′ la pulce ubriaca col suo dribbling il roccioso Gvardiol e serve ad Alvarez la palla della facilissima doppietta. Da questo momento in poi non c’è più partita. I vicecampioni del mondo giocano per evitare un passivo peggiore. L’Argentina si risparmia per una finale ormai certa. E così al novantesimo è 3-0.

La Selecciòn torna in finale otto anni dopo l’ultima volta in Brasile. Sperando che i Mondiali in Qatar siano stavolta favorevoli ai sudamericani, che nel 2014 cedettero alla Germania. Domenica l’Argentina sfiderà la vincente di Francia-Marocco, in programma domani. Da applaudire comunque la nazionale croata, da molti sottovalutata all’inizio, ma capace lo stesso di raggiungere un altro incredibile risultato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Iscriviti

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

Leonardo’s Vineyard e Casa Atellani da scoprire con la talk di Annalisa Conway alla British Society

La British Italian Society presenta Leonardo’s Vineyard e Casa...

Icciuk e London Trade Art insieme: una talk sul futuro del collezionismo d’arte

A Londra si parla di arte, business e fractional...

L’Iic di Londra celebra la prima traduzione inglese de La rabbia di Pasolini

Il 16 gennaio l’Iic di Londra celebra la prima...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: