Italiane in Champions, 6° turno: Milan agli ottavi, Juve in EL

Data:

Nel 6° turno di Champions tra le italiane vince solo il Milan, qualificato agli ottavi; la Juve retrocede in EL; il Napoli chiude primo.

Italiane in Champions, il martedì: sconfitte indolori per Napoli e Inter

Ci siamo. Finalmente si è chiuso anche l’ultimo turno dei gironi di Champions League. Tra le italiane perdono tutte, tranne una. Ma si tratta di sconfitte indolori. Il Napoli infatti, pur uscendo battuto da Liverpool, mantiene il primato nel girone. L’Inter, invece, piegata dal Bayern Monaco, era comunque già certa della seconda posizione. Indolore o quasi, infine, la sconfitta della Juventus col PSG. I bianconeri, infatti, già malamente eliminati dalla competizione maestra nella scorsa giornata, accedono comunque ai playoff di Europa League. Ma l’unica vittoria di turno, quella del Milan col Salisburgo, è il risultato più importante di turno. Dopo ben 9 anni di assenza, infatti, il diavolo torna a qualificarsi per gli ottavi di Champions.

La prima delle italiane a scendere in campo martedì alle 21:00 è il Napoli, ospite del Liverpool ad Anfield. L’unica vera occasione della prima frazione capita sui piedi di Alcantara, che calcia di prima da fuori area. Ma Meret vola per ribattere. Nel secondo tempo, invece, gli azzurri passano con una zuccata di Ostigard su punizione di Kvaratskhelia. Ma grazie all’impiego del fuorigioco semi-automatico il gol del norvegese viene correttamente annullato. È poi Alisson a salvare i reds su una conclusione al volo di Kvara. E così all’85’ gli inglesi sbloccano il risultato con un’incornata di Salah da angolo. Poi al 97′ l’azione si ripete, stavolta con Van Dijk a colpire. Meret para. Ma Nunez raddoppia in tap-in. Finisce 2-0. Prima sconfitta stagionale per il Napoli. Ma è indolore. I campani, infatti, conservano il primato nel Girone A.

In contemporanea l’Inter fa visita ai tedeschi del Bayern Monaco. Partono forte i nerazzurri, con Barella che chiama Ulreich al grande intervento. Dopo poco è Mané ad opporsi con le mani ad un’altra conclusione dell’ex Cagliari. E così l’arbitro passa al VAR. Ma giudica il tocco del senegalese come semplice protezione del volto. Poi Martinez colpisce un palo in spaccata su assist di Gosens, con la porta bavarese sguarnita. E così al 32′ passano i tedeschi, con il colpo di testa di Pavard su cross di Kimmich che batte Onana. Poi lo stesso portiere tiene a galla i suoi su una botta da fuori di Coman. Ma al 72′ non può nulla sul siluro dalla distanza di Choupo-Moting. Nel finale, invece, Ulreich salva su un tiro al volo di Dzeko. E così è 2-0. Ma anche per l’Inter, già sicura in partenza del secondo posto, è una sconfitta indolore.

Il mercoledì: si qualifica anche il Milan, la Juve perde ma retrocede in Europa League

La rassegna delle italiane in Champions prosegue di mercoledì con la sfida decisiva di San Siro tra il Milan e gli austriaci del Salisburgo. Il diavolo parte all’arrembaggio, con Hernandez che centra un palo. Ma il gol arriva al 14′, quando Giroud insacca di testa su corner di Tonali. Poi è Tatarusanu a difendere il punteggio. Prima respingendo una bomba di Sucic. Poi dicendo no ad Adamu. E così al 46′ della ripresa, sull’asse aereo Rebic-Giroud-Krunic, i rossoneri raddoppiano. E poi dilagano. Infatti prima Giroud approfitta di un errore di Dedic per la doppietta personale. Poi colpiscono una traversa con una spaccata di Leao. E infine calano il poker al 91′, col bel gol sul secondo palo di Messias. E così finisce 4-0. Il Milan, dopo ben 9 anni dall’ultima apparizione, è la terza italiana a staccare il pass per gli ottavi di Champions.

Contemporaneamente la Juventus già eliminata ospita i francesi del PSG allo Stadium. Al 13′ i bianconeri sono costretti già a rincorrere. Servito da Messi, infatti, Mbappé salta agevolmente Gatti e infila all’angolino. Ma la vecchia signora reagisce, divorandosi un gol già fatto con Miretti. Dall’altro lato, invece, Szczesny è strepitoso su Messi. E così al 39′ i piemontesi pareggiano grazie al colpo di testa in tuffo di Bonucci su sponda di Cuadrado. Poi nella ripresa i transalpini ci provano, con il portiere chiamato ad intervenire sui tentativi di Mbappé e Ramos. Ma nulla può Szczesny al 69′ sull’inserimento vincente di Mendes su assist dello stesso Mbappé. E nel finale i bianconeri non riusciranno a rimettersi in carreggiata. Così è 1-2. La Juve chiude con soli 3 punti all’attivo un girone di Champions imbarazzante. Ma almeno l’Europa League è salva grazie alla peggior differenza reti del Maccabi Haifa ultimo.

Oltre alle tre nostre italiane già citate, tra le “16 grandi” qualificate agli ottavi di Champions League si contano: 4 inglesi (Liverpool, Tottenham Hotspur, Chelsea, Manchester City), 4 tedesche (Bayern Monaco, Borussia Dortmund, Lipsia, Eintracht Francoforte), 2 portoghesi (Porto, Benfica), 1 belga (Club Bruges), 1 francese (PSG) e 1 spagnola (Real Madrid). Per i sorteggi si dovrà attendere il prossimo 7 novembre. Mentre per gli ottavi bisognerà aspettare il mese di febbraio.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Iscriviti

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

Natale italiano a Londra, su Around Britaly il Circolo e Sial

Il nuovo podcast di Around Britaly è dedicato alle...

Comites di Manchester, ok ai corsi Cdlci. Il Consolato potenzia i servizi

Parere positivo del Comites di Manchester al progetto del...

Change Evolution and Disruption: all’Iic di Londra la conferenza annuale dell’Asmi

Change Evolution and Disruption è il titolo della conferenza...

San Giuseppe tra teologia e arte: talk di Michael Cefai alla Dante Alighieri Society

San Giuseppe tra teologia e arte: la talk di...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: