Comites di Manchester, staffetta Bertali-Cassandra alla presidenza

Data:

Cambio alla guida del Comites di Manchester: Cassandra eletto presidente. Umair Qureshi nuovo consigliere, esame a metà per i progetti speciali.

Prove di continuità istituzionale al Comites di Manchester, dove il vicepresidente Gianluigi Cassandra diventa presidente con tre voti (e otto astenuti) e subentra al dimissionario Alberto Bertali. Modificata anche la composizione del Consiglio con la presa d’atto delle dimissioni di Mushtag Shahzad e l’ingresso nel Comites di Umair Ali Qureshi.

Comites di Manchester, staffetta Bertali – Cassandra alla presidenza, ma il consiglio è spaccato

E’ stato evitato dunque il rischio di commissariamento del Comites, che appariva paralizzato dopo le dimissioni dei componenti dell’Esecutivo presentate a inizio settembre.

Alla riunione di martedì 27, infatti, l’impasse è stata superata con la candidatura a presidente avanzata dal leader della lista Costruiamo il domani. L’avvocato Cassandra non si è votato, ma ha incassato il voto dei suoi tre compagni di cordata.

Si sono astenuti invece i consiglieri del gruppo del dimissionario presidente, Movimento Italiani in Europa, e i due della lista Italia4Italy.

Analogo risultato – tre voti a favore e otto astenuti – anche per i suoi colleghi: Gianluca Fanti ripropostosi come segretario, Emanuele Bernardini, tesoriere, e Silvana Poloni che è la nuova vicepresidente.

Il consiglio resta dunque spaccato, con il gruppo dell’avvocato Cassandra che assume la guida del Comites e gli altri di fatto o dichiaratamente contro, come Bertali, Arfan Akram, Afzal Naeem, Safiqul Islam, Umair Qureshi e Gondal nel primo caso e Cristina Tegolo e Cesare Giulio Ardito nel secondo.

“Presidente eletto con tre voti su dodici è un risultato che parla da solo – ha dichiarato l’avvocato Cassandra dopo l’elezione trasmessa in streaming su Facebook – ma siamo in un momento molto difficile, ci siamo dimessi il primo settembre e in un mese non si è trovata una nuova maggioranza, mentre le scadenze incombono e quando i Comites non funzionano vengono commissariati”.

Di qui a tre giorni, infatti, il Comites deve presentare al Consolato di Manchester il proprio bilancio preventivo e i progetti integrati da proporre al Ministero degli Esteri.

“Non ho alcuna esigenza di avere una carica – ha dichiarato il neo presidente – Accetto questo incarico, sapendo che posso cadere anche domani, sapendo che per fare passare progetti e attività ci vogliono i voti che al momento mi sembrano non esserci. Ma lo faccio per senso di responsabilità e mi rimbocco le maniche per evitare il commissariamento e lavorare con chi vuol dare una mano. Se poi non ci saranno le condizioni per andare avanti, se ci saranno ostacoli, me ne andrò immediatamente”.

Ricostituita dunque la funzionalità dell’Esecutivo del Comites, il Consiglio avrà ora tre giorni di tempo per preparare il bilancio preventivo da discutere in riunione straordinaria venerdì prossimo.

In discussione anche i progetti integrativi da sottoporre al vaglio del Console di Manchester Matteo Corradini e presentare al Maeci, alcuni presentati da professionisti e aziende esterni, altri dagli stessi consiglieri del Comites.

Per tutti i progetti si è deciso di richiedere ai proponenti integrazioni, chiarimenti o precisazioni, come nel caso della realizzazione di una web radio italiana a Manchester, della implementazione di un ufficio stampa per il Comites e di un libro intevista con testimonianze di esponenti dell’immigrazione italiana in Regno Unito.

Approvato il progetto congiunto con gli altri Comites del Regno Unito per realizzare video documentari con storie di immigrazione degli italiani nel Regno Unito e l’edizione 2023 del Marcello Italian Film Festival.

Sospeso il giudizio anche sulla richiesta di finanziare alcune nuove attività di una scuola di italiano a Nottingham.

Approvati anche alcuni dei progetti presentati dagli stessi consiglieri Comites, come le iniziative di sensibilizzazione su Spid e settlement status, per spiegare ai cittadini italiani soprattutto più anziani la necessità della nuova identità digitale, o le riunioni del Comites presso le varie comunità italiane della ciroscrizione consolare nonché il progetto Con il cuore in Italia, relativo alla presentazione di autori di libri italiani in eventi da tenere nel nord Inghilterra.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Iscriviti

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

Natale italiano a Londra, su Around Britaly il Circolo e Sial

Il nuovo podcast di Around Britaly è dedicato alle...

Comites di Manchester, ok ai corsi Cdlci. Il Consolato potenzia i servizi

Parere positivo del Comites di Manchester al progetto del...

Change Evolution and Disruption: all’Iic di Londra la conferenza annuale dell’Asmi

Change Evolution and Disruption è il titolo della conferenza...

San Giuseppe tra teologia e arte: talk di Michael Cefai alla Dante Alighieri Society

San Giuseppe tra teologia e arte: la talk di...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: