Dante day, la Divina Commedia è shared reading a Liverpool

Date:

Una Shared reading della Divina Commedia è il tributo che la SDA ha organizzato per il Dante Day. Risultato, un successo.

Dante day, la Divina Commedia è shared reading a Liverpool

Iniziativa speciale alla Società Dante Alighieri Liverpool lunedì 25 Marzo per celebrare il Dante Day, giornata dedicata alla figura del Sommo Poeta.

Tema della serata “What is Shared Reading? And opening the Divine Comedy…” sullo stile della Shared Reading (lettura condivisa), che è stata tenuta dalla dottoressa Jane Davis, Membro dell’Ordine dell’Impero Britannico, fondatrice della national charity The Reader, di Liverpool.

Nata nel 1997 proprio per volontà della Davis che all’epoca era insegnante e diventata una charity nel 2008, The Reader è un ente di beneficenza nazionale che “utilizza il potere della letteratura e della lettura ad alta voce per trasformare la vita”, come recita il suo motto.

Il modello di Shared Reading promossa da The Reader si è diffuso in tutto il mondo, grazie all’attività di organizzazioni simili nate e sviluppatesi in Nuova Zelanda, Australia, Brasile o USA.

La scelta di promuovere per la serata del Dante Day proprio una Shared Reading è dovuta alla mission stessa della charity: portare avanti una ‘Reading Revolution’ affinché tutti possano sperimentare e apprezzare la grande letteratura, che rappresenta uno strumento per aiutare le persone a vivere meglio (attività che abitualmente The Reader porta avanti con successo presso The Mansion House, Calderstones Park, Liverpool). E la Shared Reading sembra essere stata la scelta migliore poiché il pubblico ha risposto molto bene.

Protagonista della serata il Canto I dell’Inferno della Divina Commedia di Dante. Il professor Andrea Castellini, insegnante di teatro della Dante Society Liverpool, protagonista molto attivo delle iniziative culturali della SDA, ha letto il Canto in Italiano (foto in copertina); Jane Davis ha letto e commentato con il pubblico presente lo stesso Canto, ma in Inglese (foto in alto).

La serata si è svolta presso la Quacker Meeting House di Liverpool. “La partecipazione è stata numerosa e il pubblico ha apprezzato molto – ci ha detto Andrea Castellini – probabilmente ripeteremo l’esperimento”.

Annalisa Valente
Annalisa Valente
Barese di nascita, milanese d’adozione, sono giornalista iscritta all’Ordine da quasi trent’anni. Ho iniziato a lavorare nei giornali e nelle tv locali in Puglia e ho proseguito in Lombardia (Quotidiano Puglia, RTG Puglia, Quotidiano di Foggia, La Gazzetta di Merate e della Brianza). Ho sempre coltivato la mia passione per la scrittura, anche quando il mio percorso professionale ha svoltato in un’altra direzione (Regione Lombardia Assessorato alla Formazione, Coordinamento Didattico e Servizi al Lavoro nelle scuole professionali lombarde accreditate presso Regione Lombardia). Da nove anni mi occupo di Orientamento al Lavoro presso Flair Academy, International Bartending School di Milano, e cerco di scrivere cose interessanti per i miei connazionali che vivono e lavorano in UK.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi il post:

spot_imgspot_img

In questa sezione

Articoli correlati
Related

Serate a base di networking e celluloide con l’evento 3,2,1…Action!

  L'Istituto Italiano di Cultura si prepara a ospitare un...

Concorso “Global Uncertainty: the power of dialogue” – Scadenza 19 luglio

C’è tempo fino alla mezzanotte di venerdì 19 luglio...

Londra mia ma quanto mi costi? Fenomenologia di una migrante

È un mercoledì qualsiasi a Londra, di un giugno...

Con Funeral party il Teatro in italiano da sold out a Liverpool

Saggio di fine anno per gli allievi del corso...