Stellantis: 100 milioni di sterline per produrre veicoli elettrici a Ellesmere Port

Data:

Ellesmere Port diventa il primo stabilimento produttivo dei veicoli elettrici di Stellantis: dal 2022 produrrà veicoli commerciali elettrici Vauxall, Opel, Peugeot e Citroen.

Atlantis converte alla produzione elettrica l’impianto di Ellesmere Port

Procede la riorganizzazione produttiva del gruppo Stellantis, che investirà 100 milioni di sterline nello stabilimento di Ellesmere Port, in Gran Bretagna, per creare il primo polo produttivo dei veicoli commerciali leggeri e delle vetture elettriche di Vauxhall, Opel, Peugeot e Citroën.

L’investimento sarà sostenuto dal Governo britannico proprio per garantire un futuro totalmente elettrico allo stabilimento, menrte la Gran Bretagna intende fermare completamente la commercializzazione di veicoli a benzina e diesel entro il 2030. Tra l’altro, pochi girni fa anche Nissan ha annunciato il proprio programmai di conversione alla produzione di veicoli elettrici.

L’investimento a favore dello storico impianto della Vauxall, il marchio automobilistico britannico che risale al 1903, è stato annunciato oggi dal gruppo Stellantis che vuole punta a produrvi, entro fine 2022, veicoli commerciali e per il trasporto passeggeri totalmente elettrici a batteria, tutti da commercializzare con i marchi Vauxhall, Opel, Peugeot e Citroën sia nel mercato interno che in quelli esteri.

Il programma di trasformazione dell’impianto di Ellesmere Port prevede la collaborazione dell’azienda, del sindacato Unite the Union e dei dipendenti, ed ha ricevuto il pieno sostegno del governo birtannico, del consiglio dell’autorità combinata del Cheshire West e Chester, del partenariato di imprese locali del Cheshire e Warrington e del Chester College.

“La sostenibilità va garantita attraverso il miglioramento delle prestazioni e questo investimento dimostra il nostro impegno a favore della Gran Bretagna e di Ellesmere Port – ha detto Carlos Tavares, chief executive officer di StellantisDesidero ringraziare in particolare i nostri dipendenti, competenti e motivati, per la loro pazienza e il loro impegno; non li abbiamo mai abbandonati. Allo stesso modo, desidero ringraziare i nostri partner del sindacato Unite the Union per l’apertura dimostrata nei nostri confronti e, naturalmente, il governo britannico per il continuo sostegno. Produrre veicoli elettrici a batteria qui offrirà una mobilità rispettosa dell’ambiente, sicura e conveniente per i cittadini. Dal 1903 Vauxhall produce veicoli in Gran Bretagna e continueremo a farlo”.

Lo stabilimento di Ellesmere Port che è stato costruito nel 1962 e che sta per festeggiare il suo 60esimo anniversario, dal 1964 ha prodotto varie generazioni della Vauxhall Viva, poi anche la Vauxhall Chevette e quindi tutte le generazioni di Vauxhall e Opel Astra, per un totale di 5,2 milioni di veicoli.

“L’orgogliosa tradizione di Ellesmere Port nella produzione di automobili continuerà per molti anni a venire grazie agli investimenti di oggi – ha commentato Kwasi Kwarteng, segretario di Stato per le Imprese, l’Energia e la Strategia Industriale del Governo britannico – La decisione di Stellantis di raddoppiare il proprio impegno in questo sito è un chiaro voto di fiducia nel Regno Unito come uno dei migliori luoghi a livello globale per una produzione automobilistica competitiva e di alta qualità. La decisione odierna non solo rafforzerà Ellesmere Port verso un futuro sostenibile, ma garantirà migliaia di posti di lavoro in tutta la regione nella catena di approvvigionamento. In questa corsa globale per garantire la produzione di veicoli elettrici, siamo orgogliosi di supportare il settore automobilistico britannico in questa transizione cruciale mentre lavoriamo per ripartire e ricostruire”.

La conversione produttiva di Ellesmere Port prevede la realizzazione di una nuova carrozzeria, il potenziamento dell’intera linea di assemblaggio, una riduzione delle dimensioni dello stabilimento e la creazione di una linea di assemblaggio dei pacchi batteria.

Inoltre sono previste ulteriori misure per arrivare alla neutralità carbonica entro la metà di questo decennio, fino a rendere lo stabilimento completamente autosufficiente per il fabbisogno di elettricità, e presto inizieranno i lavori per la realizzazione di parchi dal potenziale eolico e solare.

Stellantis ha anche annunciato l’intenzione di considerare un ulteriore investimento nello stabilimento di Ellesmere Port con la creazione di un nuovo centro di distribuzione ricambi per il Regno Unito.

Dal 2022 Ellesmere Port produrrà solo veicoli elettrici per Vauxall, Opel, Peugeot e Citroen

A partire dalla seconda metà del prossimo anno, a Ellesmere Port saranno prodotti solo i veicoli elettrici ad uso commerciale e per il trasporto passeggeri dei marchi del gruppo: Vauxhall Combo-e e Combo-e Life, Opel Combo-e e Opel Combo-e Life, Peugeot e-Partner e Peugeot e-Rifter, Citroën e-Berlingo e Citroën e-Berlingo per trasporto persone.

Stellantis occupa una posizione di leadership nel settore dei veicoli commerciali leggeri in Europa e Vauxhall è leader delle vendite nel segmento in rapida crescita dei veicoli commerciali leggeri 100% elettrici.

I marchi Vauxhall, Opel, Peugeot e Citroën si sono già impegnati a offrire versioni totalmente elettriche delle rispettive gamme di furgoni prima della fine del 2021. Anche Fiat Professional è pronta a offrire versioni elettriche e ad alimentazione alternativa della sua gamma di furgoni.

Questi veicoli commerciali leggeri e le loro varianti per il trasporto passeggeri sono tutti alimentati da un motore da 100 kW (136 CV), abbinato a una batteria agli ioni di litio da 50 kWh.

Possono essere ricaricati fino a 100 kW con un tempo di ricarica dallo 0 all’80% di soli 30 minuti. Nel ciclo WLTP, hanno un’autonomia di circa 280 chilometri.

Con il crescente impiego di veicoli commerciali leggeri nelle aree urbane, in parte dovuto all’incremento della domanda di servizi di consegna online, questi veicoli a emissioni zero contribuiranno in maniera significativa alla riduzione delle emissioni nelle città della Gran Bretagna.

Share post:

Iscriviti

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

Nations League, Italia-Inghilterra 1-0: azzurri ancora in corsa

A Milano gli azzurri si impongono per 1-0 sui...

Passaporti, il Consolato avvia la sperimentazione con Comites e Patronati

Da ottobre, primo al mondo, il Consolato Generale di...

Anche la Lancia Beta porta in Uk la bandiera del Made in Italy

I 50 anni della Lancia Beta celebrati ufficialmente al...

Guadagnuolo dedica un ritratto alla Regina Elisabetta II

Il pittore transrealista di origine siciliana Francesco Guadagnuolo dedica...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: