Raffaello a tutto tondo alla Credit Suisse Exhibition della National Gallery

Data:

Dal 9 aprile alla National Gallery di Londra The Credit Suisse Exhibition: Raphael svela Raffaello, “artista universale”.

The Credit Suisse e National Gallery svelano Raffaello

Dopo due anni di ritardo a causa del lockdown, arriva finalmente alla National Gallery la tanto attesa mostra su Raffaello, la Credit Suisse Exhibition: Raphael che apre le porte il 9 aprile e prosegue fino al 31 luglio 2022.

L’incredibile collezione promette di presentare uno spaccato notevole della produzione del grande artista di Urbino, non soltanto quella pittorica ma anche quella – meno nota – architettonica, archeologica e perfino poetica.

La mostra, che presenta oltre 90 pezzi, tutti di Raffaello, eccetto quelli per i quali ha progettato le bozze dei disegni, vuole celebrare i 500 anni dalla sua morte, che cadevano in coincidenza della data originariamente prevista per la mostra, aprile 2020 e saltata per la pandemia di Covid.

The Credit Suisse Exhibition: Raphael” dimostra perché l’artista gioca un ruolo così importante nella storia dell’arte occidentale. Organizzata dal Credito Svizzero, è curata da David Ekserdjian, professore di storia dell’arte e del cinema all’Università di Leicester; Tom Henry, professore emerito di storia dell’arte all’Università del Kent; e, per la National Gallery, da Matthias Wivel, il curatore Aud Jebsen dei dipinti italiani del XVI secolo.

‘Siamo lieti che, dopo il suo ritardo a causa di Covid, siamo ora in grado di allestire questa mostra che segna il 500° anniversario della morte di Raffaello nel 2020, – ha spiegato Mathias Wivel – ed è la prima in assoluto fuori dall’Italia ad esplorare la carriera completa di questa figura chiave dell’arte occidentale’.

I biglietti, già in vendita, sono acquistabili qui.

Non solo dipinti alla mostra su Raffaello, l’artista universale

Nella mostra i visitatori potranno ammirare un gran numero di opere rare e degne di nota, ma soprattutto rappresentative dell’intera carriera di Raffaello, tanto poliedrico che Giorgio Vasari lo definì “artista universale”.

‘Siamo entusiasti del fatto che i nostri clienti, dipendenti e partner potranno ammirare i celebri dipinti e disegni di Raffaello, nonché le sue opere di architettura, poesia e design in una delle prime mostre in assoluto ad esplorare l’intera carriera del maestro – conferma David Mathers, Ceo di Credit Suisse International -. Non vediamo l’ora di continuare il nostro impegno di lunga data con la National Gallery a sostegno di questa attesissima puntata del suo programma espositivo”. 

La “The Credit Suisse Exhibition: Raphael” copre un ampio arco di vita artistica di Raffaello, a cominciare dalle opere giovanili come i disegni per la “Pala d’altare di San Nicola da Tolentino (Studi per l’incoronazione di San Nicola da Tolentino“, 1500-1 circa, in gesso nero, del Palais des Beaux‐Arts de Lille) che riflettono la sua abitudine di studiare sempre i modelli dal vivo.

Una ampia sezione esplora il suo lavoro innovativo in ambiti come la stampa, l’arte decorativa e il design degli arazzi, così come l’architettura e il lavoro archeologico come topografo di Roma antica.

La mostra alla National Gallery comprende infatti due tondi in bronzo provenienti da Santa Maria della Pace, mai esposti prima fuori dall’Italia (attribuiti a Cesarino Rossetti su disegno di Raffaello “L’incredulità di San Tommaso”; e “La discesa al Limbo”, entrambi del 1511-12 circa, in bronzo, proprietà dello Stato italiano, Milano, Chiaravalle, Chiesa Abbaziale di Santa Maria).

Il lavoro innovativo di Raffaello come disegnatore di arazzi è rappresentato, tra l’altro, da San Paolo che predica ad Atene (1517-19), presentato in un facsimile digitale realizzato appositamente per l’evento e che riproduce il cartone originale dipinto per l’arazzo (appartenenete alla Royal Collection ed in prestito permanente al Victoria and Albert Museum), che al tempo coinvolse assistenti pittori e disegnatori, oltre, naturalmente, ai tessitori in Olanda che crearono le opere finite.

Pieter Coecke van Aelst, Vision of Ezekiel, about 1521, Tapestry, 440 × 347 cm (© Museo Nacional de Artes Decorativas. Madrid).

Pezzi unici alla Credit Suisse Exhibition: Raphael

Tuttavia, la pittura rimane centrale nel suo lavoro, come dimostrato dalle variazioni dipinte sul soggetto della Sacra Famiglia esposte nella mostra.

La mostra The Credit Suisse Exhibition: Raphael a Londra
Raffaello, La Madonna con il Bambino e il piccolo Battista (The Garvagh Madonna, 1509-10, olio su legno, 38.9 x 32.9 cm, © The National Gallery, London).

Una rara raccolta di dipinti di Raffaello sulla Vergine e il Bambino comprende immagini risalenti il periodo fiorentino. Saranno esposti anche dipinti eseguiti durante i suoi primi anni a Roma, con una sala interamente dedicata alle Stanze, gli affreschi che Raffaello ha dipinto per gli appartamenti privati di Papa Giulio II. La sala finale è dedicata alla ritrattistica degli ultimi anni di Raffaello e ai suoi dipinti più intimi.

La mostra The Credit Suisse Exhibition: Raphael a Londra non è l’unico evento della National Gallery che celebrare Raffaelo e il Rinascimento italiano: come già descritto quiil 29 aprile si terrà il concerto solista del liutista Simone Vallerotonda dedicato a Raffaello e ai compositori del suo tempo.

Simone Platania
Simone Platania
Studente in "Lingue, Culture, Letterature e Traduzione" presso La Sapienza di Roma. Co-autore del libro "Inferno a Kabul". Traduttore e scrittore freelance.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Iscriviti

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

La commedia all’italiana: presentato all’Iic il libro di Masolino d’Amico

Il libro La commedia all’Italiana viene presentato all’Iic di...

Il 7 ottobre la 43rd Annual Conference Icciuk: si parla di Impresa familiare

Il 7 ottobre al RAC di Londra la 43rd...

Ghali e il suo tour europeo iniziano da Londra

Ghali e il suo tour europeo iniziano da Londra,...

Diodato in concerto a Londra

Diodato conclude il suo European Tour con un concerto...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: