Galles-Svizzera: si affrontano le avversarie italiane

Data:

Galles-Svizzera: si sfidano le due avversarie degli azzurri a Baku. Primo tempo di studio; poi succede tutto nei secondi 45’. È 1-1.

Galles-Svizzera: rose e presupposti del match

Non riposa Euro 2020. Dopo la partita inaugurale Turchia-Italia di ieri sera, il campionato europeo di calcio per nazionali continua a Baku, in Azerbaigian. La partita, sotto il caldo sole asiatico delle 17:00 (due ore di differenza rispetto alle 15:00 del fuso orario italiano), è Galles-Svizzera, le due squadre rimanenti nel girone A dell’Italia.

La partita non è per nulla scontata, ed entrambi i manager sono interessati ad iniziare con il piede giusto il loro cammino europeo.

Da un lato il Galles deve fare i conti con l’assenza dell’allenatore Giggs, accusato di violenza domestica dalla fidanzata: al suo posto il vice Page. In porta, Ward difende i pali, coadiuvato dalla difesa a 4 composta da Davies e Roberts sulle fasce, con Rodin e Mepham centrali di difesa. Allen in mediana, dietro Ramsey e Morrell. Sulle fasce James e l’uomo chiave (e capitano per i suoi) del match, Gareth Bale. In attacco, solo Moore.

Sulla panchina degli elvetici, invece, Petkovic schiera una formazione dal sapore tedesco: molti dei giocatori in campo militano in Bundesliga, la massima serie in Germania. In porta, Sommer cerca di resistere agli attacchi dei dragoni. Difesa a 3 con Akanji, Schar ed Elvedi. Centrocampo a 5: sulle fasce il granada Rodriguez e Mbabu; al centro, l’ormai neo-acquisto della Roma Xhaka e l’atalantino Freuler, entrambi dietro Shaqiri. In attacco, Seferovic ed il giovane talento Embolo.

Primo tempo: le squadre si studiano, ma quante occasioni!

Le squadre si studiano per i primi minuti di gara, con timide chance da una parte e dall’altra. Il Galles inizialmente sembra attendere il gioco svizzero, per approfittarne in contropiede; dopo l’iniziale studio, però, i gallesi guadagnano fiducia e pressano più aggressivamente.

Al 15esimo, la prima grande occasione del match arriva per il Galles. Sul cross di James, Moore colpisce di testa: spettacolare l’intervento di Sommer che devia in calcio d’angolo. Il Galles attacca sopratutto sulle fasce, sfruttando la velocità di James (spettacolare prima frazione di gara per lui) e Bale, i più virtuosi dei dragoni.

Non tarda ad arrivare la risposta elvetica. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, al 20esimo è Schar a colpire di tacco al volo il pallone messo in mezzo dal compagno: Ward è bravo a rispondere d’istinto ed evitare lo svantaggio. Poi la Svizzera prende vigore ed insiste a spingere sulla trequarti avversaria, incutendo timore.

Al 22esimo arriva il primo cambio della partita: ad essere sostituito è il pallone, sgonfiatosi nel corso dell’azione. Qualche minuto di attesa regala fiato ai giocatori, nel frattempo che gli assistenti si impegnano a trovare il sostituto.

Al 26esimo, lo spettacolare tentativo di Seferovic: il gran tiro dalla distanza si spegne non di molto al lato della porta difesa da Ward.

Gli svizzeri soffrono sopratutto in difesa: pasticci vari preoccupano i tifosi elvetici, timorosi di risentire della pressione gallese. Le preoccupazioni si fanno più intense al 30esimo quando James si impegna a correre l’intero campo, lungolinea, saltando il centrocampo dei bianchi e puntando la porta difesa da Sommer: a fermarlo è Schar con un intervento falloso, che gli costa il giallo.

Negli ultimi minuti del primo tempo, sembra spegnersi la partita: gli svizzeri attaccano, ma sono poco convinti; i gallesi soffrono la pressione e falliscono a trovare Moore, lasciato solo in attacco.

Al 45esimo, però, arriva la migliore occasione del match fino a quel momento: Embolo resiste alla trattenuta in area ed offre il pallone a Seferovic, che però spreca malamente.

Galles-Svizzera: 1-1! Succede tutto nel secondo tempo

Più emozioni nel secondo tempo, sopratutto grazie al gioiello Embolo. Al 48esimo, prima prova la botta dalla distanza, deviata in corner da Ward. Poi, sugli sviluppi del calcio d’angolo, lo stesso Embolo colpisce di testa a distanza ravvicinata ed il portiere dei dragoni non può nulla: è 1 a 0 per gli elvetici.

Nei minuti successivi, la Svizzera è galvanizzata e continua ad intimorire i dragoni gallesi, che però non si perdono d’animo. Al 73esimo, Moore colpisce di testa al centro dell’area, battendo Sommer, sorpreso. Il Galles pareggia così contro la Svizzera, riportando tutto in equilibrio.

Al 74esimo, poi, mossa inconcepibile da parte di Page: sostituisce James, l’uomo migliore per il Galles. Il talento del Manchester United non la prende bene e finisce la partita in escandescenza. Dopo l’uscita di James, i rossi sono incapaci di attaccare e si chiudono a riccio sotto la pressione dei crociati.

All’85esimo, la Svizzera si riporta in vantaggio con il gol di Gavranovic, su assist del talento Embolo, decisivo nel corso della gara. L’arbitro inizialmente conferma il 2-1, ma richiamato dal VAR è costretto a correggersi: posizione di fuorigioco, millimetrico, dell’autore del gol.

È sempre Embolo a preoccupare la difesa rossa: su corner è imbattibile e colpisce di testa al 90esimo. Ward si salva e alza sopra la traversa. La partita si chiude con la Svizzera che attacca, cercando il vantaggio decisivo nel finale.

Galles-Svizzera termina così sull’1-1. L’Italia, dopo la prima giornata di Euro 2020, chiude al primo posto nel girone A; seguono Galles e Svizzera, ultima Turchia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Iscriviti

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

Nations League, Italia-Inghilterra 1-0: azzurri ancora in corsa

A Milano gli azzurri si impongono per 1-0 sui...

Passaporti, il Consolato avvia la sperimentazione con Comites e Patronati

Da ottobre, primo al mondo, il Consolato Generale di...

Anche la Lancia Beta porta in Uk la bandiera del Made in Italy

I 50 anni della Lancia Beta celebrati ufficialmente al...

Guadagnuolo dedica un ritratto alla Regina Elisabetta II

Il pittore transrealista di origine siciliana Francesco Guadagnuolo dedica...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: