Apre Frieze 2021: “simbolo della resilienza di Londra”

Data:

Al via Frieze 2021, la settimana dell’arte londinese, in chiusura domenica 17 ottobre.

Frieze riapre, a prova di Covid

Dopo l’anteprima di oggi, Frieze London e Frieze Masters aprono al pubblico domani a Regent’s Park. Anche il mondo dell’arte sembra aver imboccato la via d’uscita dalla pandemia. Armati di mascherine e braccialetto “Frieze C-19 Cleared”, testimone dell’avvenuta vaccinazione o del possesso di un test negativo, gli amanti dell’arte di tutto il mondo si riverseranno domani nelle sale di Frieze London e Frieze Masters, per poi perdersi tra la vegetazione e le installazioni di Frieze Sculture Park.

La celebrazione dello spirito creativo di Londra, in mano ad una nuova generazione di curatori

Dopo un anno di fermo a causa dalla pandemia, gli invitati all’anteprima s’aggirano increduli tra gli innumerevoli stand delle gallerie, provenienti da 39 paesi. “Non vedevamo l’ora di aprire le porte dell’edizione 2021 di Frieze London. La lista di gallerie partecipanti conferma Londra tra le capitali dell’arte più stimolanti al mondo, provando la resilienza della città alla pandemia”. Così Eva Langret, la nuova Direttrice Artistica di Frieze London, ha commentato la riapertura , aggiungendo “la fiera di quest’anno vede in azione una nuova generazione di curatori, i cui programmi faranno nascere conversazioni importanti, che non andranno solo a riflettere su questo momento di cambiamento e trasformazione, ma s’interrogheranno anche su quale futuro attende il mondo dell’arte“. Tra i giovani curatori, ricordiamo Cédric Fauq, futuro curatore del CAPC Musée d’Art Contemporain de Bordeaux, il curatore indipendente Jeppe Ugelvig e il collettivo curatoriale londinese Languid Hands, frutto della collaborazione tra Rabz Lansiquot e Imani Robinson.

Carrie Mae Weems, Blue Notes, 2014
Courtesy of the artist and Jack Shaiman Gallery, NY

Novità a Frieze Masters, nasce “Stand Out”

Frieze Masters, la fiera dedicata ai “maestri” dell’arte, senza discriminazioni d’epoca, presenta quest’anno un’entusiasmante novità. Stand Out sarà il nome della nuova sezione, curata da Luke Syson, direttore del Fitzwilliam Museum di Cambridge, che riunirà oggetti d’arte che rappresentano anche capolavori di design, frutto di delle abilità scultoree e concettuali fuori dal comune. Syson ha commentato dicendosi entusiasta del progetto, “Riportando l’oggetto artistico sotto i riflettori, una storia dell’arte più complessa ed inclusiva emerge.” Gli fa eco Nathan Clements-Gillespie, Direttore Artistico di Frieze Masters, che ricorda come “l’espansione del canone artistico è sempre stato un’obiettiva centrale della fiera“. All’edizione inaugurale di Stand Out parteciperanno le gallerie Prahlad Bubbar, Alessandra Di Castro Antichità, Gisèle Croës Arts d’Extrême Orients, Sam Fogg, Oscar Graf, Stuart Lochhead Sculpture, Raccanello&Leprince e Tomasso.

Rodin, Le Baccanti allacciate, 1891, Courtesy Stuart Lochhead Sculpture

 

Frieze London

Frieze Masters

Frieze Sculpture Park

Dal 13 al 17 ottobre 2021
Regent’s Park, Londra

11-19
https://www.frieze.com/fairs/frieze-london

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Iscriviti

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

Nations League, Italia-Inghilterra 1-0: azzurri ancora in corsa

A Milano gli azzurri si impongono per 1-0 sui...

Passaporti, il Consolato avvia la sperimentazione con Comites e Patronati

Da ottobre, primo al mondo, il Consolato Generale di...

Anche la Lancia Beta porta in Uk la bandiera del Made in Italy

I 50 anni della Lancia Beta celebrati ufficialmente al...

Guadagnuolo dedica un ritratto alla Regina Elisabetta II

Il pittore transrealista di origine siciliana Francesco Guadagnuolo dedica...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: