Bum ha i piedi bruciati: a Londra lo spettacolo teatrale che ricorda Falcone

Data:

Giovanni Falcone: a 30 anni dalla strage di Capaci Londra ricorda il magistrato italiano con lo spettacolo Bum ha i piedi bruciati di Dario Leone.

Londra ricorda e omaggia Giovanni Falcone a 30 anni dalla strage di Capaci

Se c’è un nome, un uomo, una figura che ha incarnato e tutt’oggi incarna la lotta alle mafie, non può che essere Giovanni Falcone. Colui che tramite le sue idee e le sue intuizioni ha fornito gli strumenti necessari a combattere la criminalità organizzata in Italia. Colui che ha sacrificato la propria vita, insieme al collega e amico Borsellino (e molti altri), proprio per opporsi ai tentacoli criminali che stritolavano il nostro Paese. Il ricordo di tali figure e tali azioni non può svanire nelle pieghe del tempo. 

E proprio per ricordare e mantenere vivo il suo lascito, Londra ricorda e omaggia il magistrato italiano. A 30 anni dalla strage di Capaci in cui perse la vita insieme alla moglie e 3 agenti della scorta, la capitale del Regno Unito si stringe attorno alla figura di Falcone.

Infatti, il 12 novembre, dalle ore 19.00, presso The Young Actors Theatre di Islington, si terrà un monologo teatrale; lo spettacolo si intitola “Bum ha i piedi bruciati” ed è scritto, diretto e interpretato da Dario Leone. Leone prende spunto dal romanzo per bambini “Per questo mi chiamo Giovanni” di Luigi Garlando.

L’evento, in preparazione da mesi, è anche basato su scritti, articoli e testimonianze relative a Falcone, o rilasciate da lui stesso. Tra aneddoti e aspetti pubblici e privati del magistrato italiano, lo spettacolo catapulterà gli spettatori tra scenografie mobili che si trasformeranno in tribunali, strade e spiagge, piazze, il tutto raccontato tramite gli occhi di un giovane padre palermitano alle prese con la criminalità sempre più dilagante.

Intrecciando un canovaccio di fantasia alle vicende più importanti di Falcone, la messinscena mostrerà anche momenti più leggeri, in grado di strappare un sorriso agli ospiti.

Al termine del monologo si terrà un Q&A tra il protagonista ed autore, Dario Leone, e Anna Sergi, professoressa di criminologia all’Universita di Essex.

L’iniziativa si è guadagnata il rarissimo patrocinio della Fondazione Falcone, presieduta da Maria Falcone, sorella del magistrato; è inoltre promossa dall’associazione antimafia Firm UK – For an Interconnected and Eradication of Mafias. Tra gli altri promotori e partner della serata: Comites di Londra, Associazione Manifesto di Londra, Anpi Londra, Inca-Cgil Londra, Circolo Pd Londra, Italian Bookshop, Cinema Italia UK. Il costo del biglietto è di £15 e si può acquistare qui.

Simone Platania
Simone Platania
Studente in "Lingue, Culture, Letterature e Traduzione" presso La Sapienza di Roma. Co-autore del libro "Inferno a Kabul". Traduttore e scrittore freelance.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Iscriviti

Progetto sostenuto da

spot_img
spot_img
spot_img

Ultime News

Articoli
Correlati

Natale italiano a Londra, su Around Britaly il Circolo e Sial

Il nuovo podcast di Around Britaly è dedicato alle...

Comites di Manchester, ok ai corsi Cdlci. Il Consolato potenzia i servizi

Parere positivo del Comites di Manchester al progetto del...

Change Evolution and Disruption: all’Iic di Londra la conferenza annuale dell’Asmi

Change Evolution and Disruption è il titolo della conferenza...

San Giuseppe tra teologia e arte: talk di Michael Cefai alla Dante Alighieri Society

San Giuseppe tra teologia e arte: la talk di...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: